SJ WorldNews - шаблон joomla Авто
Ultime Notizie
Csve, incontro e confronto con il territorio

La riforma appena approvata dal Parlamento che ridisegna il ruolo dei Centri di Servizio, le linee guida dell’Anac sugli affidamenti al Terzo Settore, le opportunità di reperimento di fondi attraverso la progettazione: sono stati questi i principali temi al centro dell’incontro organizzato dal Csve a Enna con i coordinamenti, i distretti e le organizzazioni regionali del volontariato.

Un momento di condivisione e di confronto, nel quale le associazioni hanno avuto modo di ascoltare proposte e indicazioni, ma soprattutto di dire la loro sui problemi e sulle necessità del volontariato siciliano. «Bisogna non farsi cogliere di sorpresa, ma prepararsi per trovare insieme una strategia comune: di fronte allo scenario che ci aspetta, dovremo aprirci alle altre realtà del Terzo Settore», ha detto il presidente Salvo Raffa, prospettando le linee di sviluppo e di riorganizzazione del sistema Csv. «La riforma da un lato rafforza il ruolo dei Centri di servizio, ma dall’altro non conferisce loro risorse adeguate alle funzioni. A maggior ragione, quindi, dobbiamo avere piena consapevolezza delle scelte sulla gestione anche dei fondi», ha aggiunto il presidente.

A proposito di scelte per il futuro, il consigliere di CsvNet Santo Carnazzo ha insistito sulla necessità di «una strategia chiara, condivisa, lungimirante e applicabile. C’è da rafforzare un dialogo innanzitutto interno, a partire dalle attività di distretto. La scommessa che ci attende è importante, le risposte del volontariato devono essere a salvaguardia del Centro di Servizio». Tra le attività imprescindibili, secondo Carnazzo, la progettazione sociale per cogliere le opportunità di finanziamento.

Non a caso, nella seconda parte dell’incontro, è intervenuta la dott.ssa Alessia Torrisi, funzionario dell’Ufficio progettazione e management dell’Università di Catania, la quale ha illustrato il lavoro fin qui svolto dall’Unità Operativa dedicata proprio alla progettazione sociale, che ha già ottenuto l’approvazione di un progetto: “Io sono a scuola”, finanziato da Fondazione Vodafone, di cui è capofila la Misericordia di Bronte. Un primo successo che è auspicio per altri traguardi ma soprattutto stimolo a proseguire su questa strada. Altra occasione per il volontariato può derivare dalle “Linee guida per l’affidamento di servizi a enti del terzo settore e alle cooperative sociali”, adottate con delibera dell’Autorità Nazionale Anticorruzione (Anac), sulle quali si è soffermato l’avvocato Gabriele Sorace, operatore del Csve, sottolineandone la capacità di affermazione della legalità in una zona spesso opaca della pubblica amministrazione.

Lo staff del Csve sta adesso lavorando per mettere a frutto l’esito dei lavori in un'ottica di proposta, anche in vista dei prossimi appuntamenti.

- Martedì, 31 Maggio 2016 05:55
passeggiando con la fratres

- Martedì, 31 Maggio 2016 05:52
Sì definitivo alla riforma del terzo settore

Via libera definitivo della Camera alla nuova normativa sul Terzo settore. Il testo, il cui esame è stato oggetto di una "navetta" tra Camera e Senato durata due anni, introduce una serie di innovazioni particolarmente attese nel mondo del volontariato e del no profit. Ecco le principali.

LA DEFINIZIONE DI TERZO SETTORE. Per terzo settore si intende il complesso degli enti privati costituiti per il perseguimento di finalità civiche, solidaristiche e di utilità sociale che, in attuazione del principio di sussidiarietà promuovono e realizzano attività di interesse generale mediante forme di azione volontarie e gratuite o di mutualità o di produzione e scambio di beni e servizi. Con il termine "utilità sociale" si intende ciò che fa bene alla comunità, crea solidarietà, costruisce comunità mediante forme di azione volontaria e gratuita. Non fanno parte del Terzo settore le formazioni, le associazioni politiche, i sindacati, le associazioni professionali di categoria economica. Le fondazioni bancarie, pur perseguendo la finalità degli altri enti del Terzo settore, confermandone implicitamente la natura ibrida, a cavallo tra beneficenza e impresa, che le caratterizza sin dall'origine.

I CENTRI DI SERVIZIO PER IL VOLONTARIATO: possono essere promossi e gestiti da tutte le realtà del Terzo settore, con esclusione degli enti gestiti in forma societaria, ma deve comunque essere garantita la maggioranza alle associazioni di volontariato e garantito il libero ingresso nella compagine sociale di nuove associazioni (il principio della "porta aperta") a garanzia di un necessario continuo ricambio. I centri di servizio forniranno supporto tecnico, formativo e informativo, promuoveranno e rafforzeranno la presenza e il ruolo dei volontari nei diversi enti del Terzo settore.

CONSIGLIO NAZIONALE DEL TERZO SETTORE: è un organismo di consultazione a livello nazionale degli enti del Terzo settore, la cui composizione dovrà, fra l'altro, valorizzare le reti associative di secondo livello e al quale non sono però indirizzate risorse umane e finanziarie.

IL FONDO PER IL TERZO SETTORE: Viene istituito un fondo destinato alle attività di interesse generale promosse da organizzazioni di volontariato, associazioni di promozione sociale e fondazioni, presso il Ministero del lavoro e delle politiche sociali, con una dotazione 17,3 milioni di euro nel 2016 e di 20 milioni di euro a decorrere dal 2017.

LA FONDAZIONE ITALIA SOCIALE: fondazione di diritto privato con finalità pubbliche, avrà il compito di sostenere, attrarre e organizzare iniziative filantropiche e strumenti innovativi di finanza sociale. Per il 2016 alla Fondazione è assegnata una dotazione iniziale di un milione di euro. Per quanto riguarda l'impiego di risorse provenienti da soggetti privati, la Fondazione dovrà rispettare il principio di prevalenza, svolgendo una funzione sussidiaria e non sostitutiva dell'intervento pubblico.

- Venerdì, 27 Maggio 2016 08:41
Le piante aromatiche di Mani Tese Catania

- Giovedì, 26 Maggio 2016 07:37
un'altro parco è possibile

- Giovedì, 26 Maggio 2016 07:33
Protezione civile, richiesta contributi
Si ricorda alle Organizzazioni di Volontariato di Protezione Civile iscritte all'elenco territoriale del volontariato di PC, di cui al D. P. Reg. 12/2001, che il prossimo 31 maggio scadono i termini per la richiesta di contributi per l'anno 2016 relativi al rimborso dei costi sostenuti per premi assicurativi obbligatori per i volontari e al rimborso delle spese assicurative obbligatorie per i mezzi intestati alle odv di protezione civile.
I contributi sono erogati di norma in misura non superiore all'80% del fabbisogno documentato. Il Dipartimento Regionale di Protezione Civile ha reso note le indicazioni sulle modalità di richiesta e di concessione ed erogazione con la circolare n. 5/2016 del Servizio 3 Volontariato e Formazione.
Per scaricare la circolare: CLICCA QUI
Per visitare la pagina con altre informazioni: CLICCA QUI
Si ricorda che da quest'anno è possibile inoltrare la richiesta tramite portale http://rimborsi.protezionecivilesicilia.it.
 
Le OdV riceveranno le credenziali di accesso all'indirizzo email che hanno indicato nel data base "Gestione DB Volontariato" presente nell'area riservata del sito web del DRPC Sicilia.
- Martedì, 24 Maggio 2016 19:16
Presentati in Regione i risultati della ricerca
I risultati della ricerca regionale sul volontariato organizzato in Sicilia e sul suo bisogno di servizi e di supporto sono stati presentati stamattina all'Assemblea Regionale Siciliana. Infatti, i tre Centri di Servizio per il Volontariato (CSV) siciliani - rappresentati dai presidenti Santi Mondello (CeSV Messina), Giuditta Petrillo (CeSVoP) e Salvo Raffa (CSV Etneo) e dai direttori Rosario Ceraolo (CeSV Messina) e Alberto Giampino (CeSVoP) - insieme al Comitato di Gestione del Fondo speciale per il Volontariato Regione Sicilia (CoGe) - rappresentato dal presidente Vito Puccio e dalla consigliera Simona Romano - sono stati ascoltati dalla VI Commissione Servizi Sociali e Sanitari dell'ARS. Durante l'audizione sono stati illustrati ai parlamentari i dati più rilevanti emersi dall'indagine sul volontariato che i tre CSV siciliani, insieme al CoGe Sicilia, hanno condotto nel 2015. All'incontro in Commissione erano pure presenti rappresentanti dell'Assessorato regionale della Famiglia, delle Politiche sociali e del Lavoro e dell'Assessorato regionale della Salute. Il presidente della Commissione, on. Giuseppe Digiacomo, a nome dei parlamentari componenti, ha espresso grande apprezzamento per l'approfondita lettura della situazione nel territorio regionale. Inoltre, ha invitato i tre CSV siciliani e il CoGe Sicilia a programmare un'iniziativa pubblica congiunta, in collaborazione con la VI Commissione e gli Assessorati regionali presenti, da svolgere nel prossimo autunno. Un evento che a partire dai risultati della ricerca, si prefigga di individuare modalità di valorizzazione dell'uso sociale dei beni confiscati alla mafia e di discutere delle possibili iniziative legislative da intraprendere nell'ambito della Riforma del Terzo settore in discussione al Parlamento nazionale.
- Venerdì, 20 Maggio 2016 08:18
RG: CORSO DI FUND RAISING

CORSO DI FUND RAISING

per le  Organizzazioni di Volontariato

 La raccolta fondi è una attività strategica di reperimento di risorse finanziarie volta a garantire nel tempo la sostenibilità di una organizzazione ed a promuovere lo sviluppo costante della sua capacità di perseguire gli scopi sociali quindi aiutare direttamente i beneficiari ed svolgere un’azione concreta ed incisiva.

L’attività di raccolta fondi (fund raising) accompagna da sempre la nascita e lo sviluppo delle organizzazioni sociali: incide sul modo di porsi di fronte agli interlocutori e ai “possibili concorrenti”; influisce profondamente sull’identità dell’organizzazione di volontariato.

 

  Sabato 04 Giugno 2016 ore 9.00 – 18.00

 Sede: Hotel il Barocco  Via S. Maria la Nuova, 1 – Ragusa Ibla

 PROGRAMMA

Fondamenti di fund raising:

Analisi e definizione della mission

Individuazione dei mercati del fund raising

Selezione degli strumenti

 Il Mailing:

Individuazione potenziali donatori

Costruzione Data Base

Scrivere una lettera

 

Pranzo

 

Gli Eventi speciali:

Scelta evento speciale

Organizzazione evento

                                                                                                              PER ISCRIVERSI AL CORSO CLICCA QUI

Notizie utili:

Il corso è riservato esclusivamente ai Volontari delle OdV della Provincia di Ragusa.

Per favorire l’accesso a tutte le organizzazioni di volontariato saranno ammessi max due volontari per Associazione.

Il corso sarà attivato al raggiungimento del numero minimo di 15 iscritti e fino ad un massimo di 30.

Il corso, il pranzo ed i relativi servizi offerti sono interamente gratuiti.  

Sarà rilasciato attestato di partecipazione solo a coloro che avranno preso parte all’ 80 % delle giornate formative.

 

- Mercoledì, 18 Maggio 2016 16:47
RG, sportello operativo chiuso

Spett.le Associazione,

Vi informiamo che lo sportello operativo territoriale di Ragusa,  giovedì 19 maggio rimarrà chiuso.

Le attività riprenderanno normalmente da giovedì 26 maggio, sempre presso la sede del CRAV, via Trieste 58, Ragusa.

Per qualsiasi chiarimento o informazione vi preghiamo di contattare l’operatrice del CSVE Domenica Cannatà.

 

Saluti

La Segreteria del CSVE

- Mercoledì, 18 Maggio 2016 08:26
xv giornata del sollievo

- Mercoledì, 18 Maggio 2016 08:13
Ecco l'elenco provvisorio del 5xmille
L'Agenzia delle Entrate ha pubblicato l'elenco provvisorio delle associazioni che hanno fatto richiesta per l'accesso al beneficio del 5xmille del 2016. L'elenco, SCARICABILE DA QUI, si trova anche online, CLICCANDO QUI, dalla quale è possibile effettuare la ricerca degli enti inseriti.
E' importante che le Odv che ne hanno fatto richiesta verifichino la propria presenza nell'elenco e i propri dati. Infatti, nel caso in cui si rilevino eventuali errori, si potrà chiederne la correzione entro il 20 maggio. Una volta corretti gli errori, la pubblicazione degli elenchi aggiornati scatterà il 25 maggio.
Gli enti che non hanno assolto in tutto o in parte, entro i termini di scadenza, agli adempimenti richiesti, possono regolarizzare la propria posizione ed essere ammessi alla ripartizione delle quote entro il 30 settembre. Per farlo, gli enti in possesso dei requisiti sostanziali richiesti (al 7 maggio 2016), possono presentare le domande di iscrizione e/o provvedere alle successive integrazioni documentali, entro il 30 settembre, versando contestualmente con il modello F24 una sanzione di 250 euro e indicando il codice tributo 8115.
In seguito alle ultime modifiche normative, il 5 per mille ha assunto a pieno titolo il profilo di un contributo certo, a regime, non più quindi soggetto a proroghe o rinnovi annuali continui. Il beneficio del 5 per mille rappresenta una forma stabile di finanziamento per un ampio ventaglio di settori di rilevanza sociale.
Per qualunque esigenza in merito, ci si può rivolgere alla segreteria del CSVE.
 

 

- Mercoledì, 18 Maggio 2016 08:05
MAGGIO CONSULENZE CSVE RG

Spett. li  Associazioni, 

Vi informiamo che, per il mese di Maggio, il CSVE sarà presente sul territorio di Ragusa:

Giovedì 26 maggio  presso il CRAV, sito in Via Trieste n. 58 – Ragusa, dalle ore 16:00 alle ore 18:00; 

 Vi invitiamo a prendere appuntamento presso la nostra segreteria allo (095/4032041).  

Inoltre restano confermati gli incontri del martedì e giovedì pomeriggio presso le case del volontariato di Librino ed Acireale, sempre previo appuntamento da prendere tramite la nostra segreteria.

Cordiali saluti

La Segreteria del CSVE

- Sabato, 14 Maggio 2016 05:23
Librino accoglie la "Casa del Volontariato"
La Casa del Volontariato è realtà. Un traguardo che ieri sembrava lontanissimo oggi è stato raggiunto grazie all’impegno di tanti. E tanti, tantissimi hanno voluto partecipare all’inaugurazione -festa che si è svolta domenica 8 maggio, negli spazi attigui alla Parrocchia Resurrezione del Signore di Viale Castagnola. L’importanza dell’evento è stata sottolineata dal “parterre” di ospiti: oltre all’arcivescovo di Catania mons. Salvatore Gristina, che ha dato la benedizione, c’erano gli assessori comunali al Welfare Angelo Villari e alla valorizzazione di Librino Rosario D’Agata, il presidente del CSVE Salvo Raffa e del Vol.Si. (Volontariato Siciliano) Santo Carnazzo, il presidente del Co.Ge. (Comitato di gestione del fondo speciale volontariato per la Sicilia) Vito Puccio, il direttore generale del Dipartimento regionale di Protezione Civile Calogero Foti.
Negli interventi, è stata sottolineata la valenza di un’operazione come questa, che ha visto collaborare volontariato e istituzioni, che ha visto salvaguardare un bene da un’associazione, che propone un modello di riferimento per un quartiere. «Quella di oggi non è l’inaugurazione di un immobile, ma l’apertura alla città di luogo di contenuti e di valori, la casa dei cittadini che vogliono impegnarsi e dedicare del tempo a servizio del territorio», ha detto in particolare il presidente Raffa.
Da parte sua, il CSVE ha voluto ringraziare con una targa il parroco don Salvo Cubito (per l'instancabile servizio che quotidianamente svolge a favore della comunità di Librino indispensabile alla nascita della Casa del Volontariato) e al dirigente scolastico Concetta Tumminia (per il contributo dato alla crescita culturale e civile del quartiere di Librino e dei suoi ragazzi anche al fianco del Volontariato).
A coronamento della mattinata, mentre i bambini già giocavano nella bambinopoli, una sorpresa per i volontari del Fir: la benedizione della nuova cucina da campo.
- Domenica, 08 Maggio 2016 21:49
Venerdì 6 maggio la sede CSVE di Acireale è chiusa al pubblico

Venerdì 6 maggio la sede CSVE di Acireale è chiusa al pubblico

- Venerdì, 06 Maggio 2016 11:05
Volontariato a difesa del diritto alla salute

Il CSVE, in rete con altre associazioni del territorio, ha sottoscritto l’appello lanciato da CittadinanzAttiva – Tribunale dei diritti del malato e condiviso dal Comune di Acireale, per difendere il diritto alla salute dei cittadini e, nel caso del Distretto Sanitario di Acireale, evitare lo smantellamento dell’ospedale cittadino.

La petizione, avviata in occasione della Giornata europea dei Diritti del malato, è stata indirizzata al ministro della Salute Beatrice Lorenzin, all’assessore regionale Baldo Gucciardi, al presidente della commissione Ars Giuseppe Digiacomo, al direttore generale dell’Asp di Catania Giuseppe Giammanco. Le richieste riguardano l’abolizione del cosiddetto “super ticket” in vigore, provvisoriamente, dal 2011; l’abbattimento delle liste d’attesa attraverso il potenziamento dei servizi del territorio; l’adeguamento delle dotazioni organiche e la riorganizzazione delle unità operative. Ciò al fine di tutelare la qualità delle prestazioni erogate.

L’appello è stato sottoscritto, oltre che da rappresentanti dell’amministrazione comunale, da Csve e da CittadinanzAttiva, dalle associazioni Avulss, Misericordia, Università Popolare, Fratres Acicatena, Centro Aiuto alla Vita, Madonna della Tenda, Apeiron, La Zattera, Aisa, Unitalsi, Pastorale della Salute, Associazione Alzheimer. La mobilitazione è solo all’inizio ed è ancora possibile sottoscrivere la petizione.

- Venerdì, 06 Maggio 2016 11:02
Inaugurazione casa del volontariato

- Giovedì, 05 Maggio 2016 06:53
9 Maggio 2016- Chiusura sportello territoriale di Siracusa

Spett.le Associazioni,

Vi informiamo che lo sportello operativo territoriale di Siracusa,  lunedì  9 maggio rimarrà chiuso.

Le attività riprenderanno normalmente da lunedì 16 maggio, sempre presso la Parrocchia Sacra Famiglia, in viale dei Comuni 14, Siracusa.

Saluti

La Segreteria del CSVE

- Giovedì, 05 Maggio 2016 06:51
Librino, apre Casa del Volontariato
Il CSVE apre una sede nel quartiere di Librino: sarà infatti inaugurata domenica prossima la Casa del Volontariato attigua alla Parrocchia Resurrezione del Signore, in Viale Castagnola n. 4. Si tratta di locali fino a tre anni fa adibiti all’istituto scolastico Fontanarossa e da poco affidati dal Comune alla Parrocchia affinché fossero destinati a finalità sociali. Oltre a una sede operativa del CSVE, l’immobile ospiterà la Misericordia di Librino e il coordinamento di associazioni di protezione civile FIR (Forza intervento rapido).

Dopo avere lasciato la sede di Via Teseo a Catania e potenziato quella della Casa del Volontariato di Via Aranci ad Acireale, il CSVE sceglie quindi di essere presente operativamente a Librino: un traguardo che si è potuto raggiungere grazie a un’opera tenace, necessaria per superare le difficoltà burocratiche e adeguare i locali, e con la collaborazione della parrocchia.

La nuova “Casa del Volontariato” sarà inaugurata la mattina di domenica 8 maggio e benedetta dall’arcivescovo mons. Salvatore Gristina, che alle 10 celebrerà la Messa in chiesa. Al taglio del nastro, attorno alle 11.30, è prevista la presenza dell’assessore comunale al Welfare Angelo Villari, del presidente del Co.Ge. (Comitato di gestione del fondo speciale volontariato per la Sicilia) Vito Puccio, del presidente del CSVE Salvo Raffa e del presidente del Vol.Si. (Volontariato Siciliano) Santo Carnazzo.

Oltre ai locali adibiti ad uffici, sala riunioni etc., sarà inaugurata una piccola bambinopoli, realizzata a fianco alla sede ad opera della Misericordia di Librino: un regalo ai bambini del quartiere che avranno uno spazio tutto loro per giocare.

- Martedì, 03 Maggio 2016 19:08
Librino: assemblea e nuova sede

L’assemblea dei soci del Csve, svoltasi nell’auditorium della parrocchia Resurrezione del Signore a Librino, oltre agli adempimenti di legge (approvazione del bilancio consuntivo 2015 e dell’assestamento sul 2016), ha rappresentato un momento di condivisione di due importanti aspetti di attualità, che riguardano da un lato il Centro, dall’altro il sistema Csv nazionale.

Il presidente Salvo Raffa ha reso noto ai soci la ormai prossima apertura della sede del Csve attigua proprio alla sede dell’assemblea: si tratta di locali di proprietà del Comune, affidati in comodato d’uso per finalità sociali alla parrocchia, la quale li ha destinati a sede del Csve, del Fir e della Misericordia che già li utilizza. «In questi anni abbiamo compiuto scelte importanti – ha affermato il presidente Raffa – come quella di lasciare gli onerosi locali di Via Teseo e utilizzare come sede operativa la casa del volontariato di Acireale. Ora si compie un altro passaggio fondamentale, con l’apertura di questi locali di Librino, che la Misericordia ha custodito con il suo presidio di legalità. La nostra presenza sarà una testimonianza forte, anche se il passaggio degli uffici non sarà immediato».

Sul piano nazionale, è stato il consigliere di CsvNet Santo Carnazzo a illustrare la situazione, che vede le fondazioni bancarie restie ad alimentare il fondo speciale per il volontariato, anche alla luce die prossimi cambiamenti previsti dalla riforma del terzo settore: «Sono in atto dinamiche che stiamo cercando di gestire ma che inevitabilmente il volontariato dovrà subire: la nostra maggiore forza potrà derivare dalla nostra coesione», ha detto Carnazzo.

I soci del Csve hanno infine rinnovato il collegio dei sindaci: ringraziando tutti i componenti per il lavoro svolto, l’assemblea ha confermato all’unanimità gli uscenti dott. Mario Scandura e dott.ssa Daniela Torrisi (il terzo componente, dott. Marco Montesano, è di nomina del Co.Ge.).

 
- Domenica, 01 Maggio 2016 09:21
Elenco servizio 5xmille
 
Al file riportato di seguito, l'elenco delle OdV che hanno fatto richiesta al CSVE di supporto nella presentazione della pratica per il beneficio del 5 x mille. L'elenco comprende le Associazioni che hanno inviato la documentazione completa entro le ore 13 del 28 aprile, così come previsto, con rilascio di ricevuta. Qualora una OdV, pur avendo trasmesso la richiesta entro i termini, non si ritrovasse inserita nell’elenco, è tenuta a darne comunicazione alla segreteria del CSVE entro lunedì 2 maggio.
 
Per consentire l'invio della richiesta di beneficio del 5 x mille all'Agenzia delle Entrate, è necessario che sia fornita la documentazione completa.
 
 
Si ricorda infatti che chi intende avvalersi del servizio deve presentare al Centro i seguenti documenti:
 
•   Modello da utilizzare per l’iscrizione predisposto dall’Agenzia delle Entrate;
•   Copia del documento di riconoscimento del legale rappresentante in corso di validità;
•   Copia del codice fiscale del legale rappresentante;
•   Certificato di attribuzione del codice fiscale dell’associazione rilasciato dall’agenzia delle entrate;
•   Copia del Decreto di iscrizione al registro regionale del volontariato.
 
La documentazione deve essere inviata tramite email esclusivamente all’indirizzo: servizi@csvetneo.org, oppure brevi manu presso gli sportelli operativi del CSVE previo appuntamento, telefonando allo 0954032041. Al ricevimento della documentazione il CSVE rilascia apposita ricevuta di consegna.
 
- Sabato, 30 Aprile 2016 08:04
 

dal CSVE

RG: CORSO DI FUND RAISING

RG, sportello operativo chiuso

MAGGIO CONSULENZE CSVE RG

Venerdì 6 maggio la sede CSVE

Inaugurazione casa del

9 Maggio 2016- Chiusura

Servizio ridotto venerdì

CSVE: CORSO "Addetti

“Bando Fondazione con il Sud”

Aprile incontri info CSVE

APERTE LE ISCRIZIONI AL 5 X

Csve, incontro e confronto con il territorio
Last Updated on Mag 31 2016

Csve, incontro e confronto con il territorio

La riforma appena approvata dal Parlamento che ridisegna il ruolo dei Centri di Servizio, le linee guida dell’Anac sugli affidamenti al Terzo Settore, le opportunità di reperimento di fondi attraverso la progettazione: sono stati questi i principali temi al centro...
Sì definitivo alla riforma del terzo settore
Last Updated on Mag 27 2016

Sì definitivo alla riforma del terzo settore

Via libera definitivo della Camera alla nuova normativa sul Terzo settore. Il testo, il cui esame è stato oggetto di una "navetta" tra Camera e Senato durata due anni, introduce una serie di innovazioni particolarmente attese nel mondo del volontariato e del no profit. Ecco...
Protezione civile, richiesta contributi
Last Updated on Mag 24 2016

Protezione civile, richiesta contributi

Si ricorda alle Organizzazioni di Volontariato di Protezione Civile iscritte all'elenco territoriale del volontariato di PC, di cui al D. P. Reg. 12/2001, che il prossimo 31 maggio scadono i termini per la richiesta di contributi per l'anno 2016 relativi al rimborso dei costi...
Presentati in Regione i risultati della ricerca
Last Updated on Mag 20 2016

Presentati in Regione i risultati della ricerca

I risultati della ricerca regionale sul volontariato organizzato in Sicilia e sul suo bisogno di servizi e di supporto sono stati presentati stamattina all'Assemblea Regionale Siciliana. Infatti, i tre Centri di Servizio per il Volontariato (CSV) siciliani - rappresentati dai...
 

dalle Associazioni

passeggiando con la fratres

Le piante aromatiche di Mani Tese

un'altro parco è possibile

xv giornata del sollievo

Dona al BANCO FARMACEUTICO

giornata mondiale dei cambiamenti

gruppi di incontri per "genitori

Passeggiata orizzontale

workshop: il volontariato di

Iniziativa Adottambiente

Hide Main content block
    

CO.GE.

CeSVoP Palermo

Csve, incontro e confronto con il territorio https://t.co/kc3eR4hv9Q
Csve, incontro e confronto con il territorio https://t.co/M4qr1zzUeX
#CSVE: #Fratres Giornata del Donatore di Sangue ad #Acireale - Passeggiando con la FRATRES @FratresNaz https://t.co/aB7gtXCHaw
#CSVE: ultimi giorni per iscrizioni corso FUND RAISING Ragusa 4 giugno 2016 ore 9.00 https://t.co/PjJ8pzWs7x
Pubblicati gli elenchi definitivi del 5 per mille 2016. https://t.co/IkzMdaDnV8
Riforma del Terzo Settore, ecco cosa cambia https://t.co/WRxwjZBwkh
#CSVE: Volontariato, “I Centri di servizio già allineati con la Riforma del terzo settore” https://t.co/sN1tM3THG4
#CSVE: Riforma Terzo settore, domani il voto definitivo https://t.co/zkMeYbKy9o via @VITAnonprofit
#CSVE: Protezione civile, richiesta contributi https://t.co/Q58nS7FM6l
Protezione civile, richiesta contributi https://t.co/VwzbKAyCKW

Segui il CSVEtneo

Questo sito utilizza cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Per maggiori informazioni o negare il consenso, leggi l'informativa. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.