Centro di Servizio per il Volontariato Etneo - Ecco i ritardatari del 5xmille 2017

 

Sono stati pubblicati ieri, 12 settembre, gli elenchi degli enti del volontariato (oltre che delle associazioni sportive dilettantistiche e degli enti della ricerca scientifica) che hanno presentato in ritardo la domanda di iscrizione al 5 per mille (la scadenza era fissata all’8 maggio):

http://www.agenziaentrate.gov.it/wps/content/nsilib/nsi/home/cosadevifare/richiedere/iscrizione+elenchi+5+per+mille+2017/elenchi+5xmille2017/elenchi+iscritti+5xmille2017/iscritti+tardivi+5xmille2017

 

Questi ritardatari hanno poche settimane di tempo per sanare la loro posizione: fino al 2 ottobre, infatti, possono ancora trasmettere la domanda; entro la stessa data, inoltre, devono inviare anche la dichiarazione sostitutiva nel caso in cui non fosse già stata trasmessa (per Onlus e volontariato, alle Direzioni Regionali) e infine versare una sanzione di importo pari a 250 euro tramite il modello F24, con codice tributo 8115. Naturalmente, i requisiti per l’accesso al beneficio del 5 per mille 2017 devono comunque essere posseduti alla data di scadenza delle domande d’iscrizione.

L’Agenzia ha fatto sapere che gli elenchi dei soggetti che si iscrivono tardivamente verranno aggiornati periodicamente. Sono aggiornati al 25 maggio gli elenchi degli iscritti permanenti, che quindi non hanno più l’onere di presentare tutti gli anni la domanda di iscrizione e la dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà (http://www.agenziaentrate.gov.it/wps/content/Nsilib/Nsi/Documentazione/Archivio+5permille/Elenco+permanente+degli+iscritti/Enti+del+volontariato) .

 

Il CSVE è a disposizione, con i suoi esperti, per consulenze e sostegno alle OdV negli adempimenti connessi con il 5 per mille.

Top
Questo sito utilizza cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione, consideriamo che accetti il loro uso. Per maggiori informazioni o negare il consenso, leggi informativa…