Centro di Servizio per il Volontariato Etneo - È un Natale diverso da come lo abbiamo sempre vissuto
È un Natale diverso da come lo abbiamo sempre vissuto

È un Natale diverso da come lo abbiamo sempre vissuto.

Abbiamo già vissuto una Pasqua privati dalle nostre abitudini e nell’intimità sofferta.

Abbiamo poi sperato, quest’estate, di essere riusciti in qualche modo a vincere la battaglia, ma così purtroppo non è stato. La seconda ondata ci ha risvegliato bruscamente e ci ha ricordato quello che di fatto è ancora la pandemia: un male subdolo, un fantasma che continua a insidiare prepotentemente gli affetti più cari e può trasmettersi attraverso i momenti più umani che vive ogni persona.

Il coraggio e la speranza che noi volontari possiamo avere e che dobbiamo ricercare è quello di essere forti dei nostri valori, fiduciosi nei progressi della scienza e nella nostra forza di resilienza. Soltanto così, anche questa pandemia potrà diventare un’opportunità per restituire il vero significato al Natale.

Siamo stati abituati, per anni, a un Natale chiassoso, indaffarato, affollato. Un Natale lontano dal suo vero significato. Oggi lo passeremo in intimità, con le nostre famiglie. Proviamo a viverlo nello spirito del bambino che oggi rinasce: un evento di straordinario riscatto umano e spirituale, che risveglia amore incondizionato, tra di noi, con tutta l’umanità e il creato e anche con noi stessi. È l'amore la via certa per la pace.

Auguri a voi tutti di un Santo Natale, buono, in pace, gioia, salute, serenità, voglia di futuro, forza nelle lotte e nei progetti intrapresi, capacità di ascolto e di rinnovata speranza...

Auguri a tutti!

Salvo Raffa

Presidente del Centro di Servizio per il Volontariato Etneo

 

Top
Questo sito utilizza cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione, consideriamo che accetti il loro uso. Per maggiori informazioni o negare il consenso, leggi informativa…