SJ WorldNews - шаблон joomla Авто
Ultime Notizie
Servizio civile: aperto il bando fino al 28 settembre

Servizio civile: aperto il bando fino al 28 settembre

Il Centro di Servizio per il Volontariato Etneo conferma la possibilità di offrire un'occasione di formazione e servizio ai giovani nell'ambito dei progetti di servizio civile. Da qualche giorno è aperto il bando che consentirà a 24 giovani, dopo la ricezione della domanda, di accedere alla selezione per accedere al progetto di Servizio Civile Universale “VolontariAMO 2018”.

Fino alla scadenza dei termini della domanda, prevista per il prossimo 28 settembre 2018, pena esclusione dalla selezione, potranno fare richiesta per partecipare ragazze e ragazzi con età compresa tra i 18 e i 28 anni e 364 giorni alla data di presentazione della domanda. Si tratta di un'immersione nel mondo dell'associazionismo e del volontariato, grazie alla rete del Centro di servizio per il volontariato etneo, il quale vuole offrire una possibilità di attività preziosa nei confronti della comunità cittadina, contando per i propri scopi sull'aiuto e sull'entusiasmo dei giovani interessati a un'esperienza unica nel suo genere. 

Le domande, formulate secondo gli allegati 3, 4 e 5 riportati nel link indicato a seguire in fondo, dovranno pervenire entro il 28 settembre 2018 in nei modi indicati. Per ogni ulteriore informazione, si può contattare la segreteria del CSVE, in sede oppure per email a segreteria@csvetneo.org  o telefonicamente allo 095 4032041.

E’ possibile presentare una sola domanda di partecipazione per un unico progetto di servizio civile universale da scegliere tra tutti i progetti inseriti nel Bando ordinario 2018- nazionale, e tra quelli inseriti nei bandi regionali e delle Province autonome. La presentazione di più domande comporta l’esclusione dalla partecipazione a tutti i progetti inseriti nei bandi innanzi citati, indipendentemente dalla circostanza che non si partecipi alla selezione.  

Maggiori informazioni, modalità di invio della domanda, bando e allegati sono disponibili al seguente link: 

https://www.csvetneo.org/component/k2/item/1720-bando-csve-servizio-civile-universale-“volontariamo-2018”.html

 

- Sabato, 25 Agosto 2018 16:57
BANDO CSVE: Servizio Civile Universale “VolontariAMO 2018”

21/08/2018

Il Centro di Servizio per il Volontariato Etneo è alla ricerca di 24 giovani da selezionare per realizzare il progetto di Servizio Civile Universale “VolontariAMO 2018”.

Scadenza domanda 28 settembre 2018 (entro tale data la domanda deve pervenire all’Ente)

Alla selezione potranno partecipare ragazze e ragazzi tra i 18 e i 28 anni e 364 giorni alla data di presentazione della domanda. Le domande, formulate secondo gli allegati 3, 4 e 5 riportati di seguito, dovranno pervenire entro il 28 settembre 2018 in uno dei seguenti modi:

Domande tramite raccomandata a/r: CENTRO DI SERVIZIO PER IL VOLONTARIATO ETNEO c/o Casa del Volontariato – Via Aranci n. 16 – 95024 Acireale (CT)

Domande brevi manu: CENTRO DI SERVIZIO PER IL VOLONTARIATO ETNEO c/o Casa del Volontariato – Via Aranci n. 16 – 95024 Acireale (CT) – da lunedì al venerdì dalle ore 09:00 alle ore 13:00; martedì e giovedì dalle ore 15:00 alle ore 19:00. Il giorno della scadenza sarà possibile consegnare la domanda entro le ore 18:00.

Domande tramite pec personale del candidato (non saranno ammesse domande provenienti da account diversi): da inviare all’indirizzo csvetneo@pec.it.


Per ogni ulteriore informazione, si può contattare la segreteria del CSVE, in sede oppure per email a segreteria@csvetneo.org  o telefonicamente allo 095 4032041.


E’ possibile presentare una sola domanda di partecipazione per un unico progetto di servizio civile universale da scegliere tra tutti i progetti inseriti nel Bando ordinario 2018- nazionale, e tra quelli inseriti nei bandi regionali e delle Province autonome. La presentazione di più domande comporta l’esclusione dalla partecipazione a tutti i progetti inseriti nei bandi innanzi citati, indipendentemente dalla circostanza che non si partecipi alla selezione.  

 

(Scarica gli) Allegati:

- Bando SICILIA – Ordinario 2018

- Scheda sintetica progetto

- Criteri selezione volontari – note esplicative

- Allegato 3

- Allegato 4

- Allegato 5 

- Il tutto accompagnato da fotocopia del proprio documento d'identità valido 

- Mercoledì, 22 Agosto 2018 13:00
D’Estate Librino: per rilanciare tra i giovanissimi di Librino e San Giorgio i valori della solidarietà e della partecipazione

D’Estate Librino: per rilanciare tra i giovanissimi di Librino e San Giorgio
i valori della solidarietà e della partecipazione

 

Un momento di aggregazione e socializzazione pensato per circa trecento bambini provenienti dai quartieri di Librino e San Giorgio. Una giornata diversa e di svago educativo, la manifestazione intitolata “D’estate Librino”, svoltasi lo scorso 24 luglio e organizzata, con il supporto del Coordinamento catanese del volontariato, dalla Rete Sociale Librino, composta da associazioni di volontariato, sportive, culturali, di promozione sociale ed enti Religiosi che hanno deciso già da diversi anni di lavorare insieme per spendersi al servizio di un recupero sociale di questi territori, particolarmente bisognosi di attenzione istituzionale, mediatica e culturale. 

Una manifestazione, arrivata alla terza edizione, nata dalla volontà di rilanciare i valori della solidarietà, della partecipazione attiva dei cittadini e della cultura del bene comune, attraverso la creazione di un clima festoso e di animazione socioculturale rivolto ai bambini e alle famiglie del quartiere, che hanno beneficiato di momenti ludici finalizzati alla riflessione sulle caratteristiche della condivisione e dello stare insieme. Presenti, oltre a una corposa rete di volontari delle reti sopra menzionate, a testimonianza di un’organizzazione articolata delle associazioni del volontariato interessate, il presidente della sesta municipalità che coinvolge i quartieri interessati dall’iniziativa, Alfio Allegra, l’assessore alle politiche sociali, Giuseppe Lombardo, e Santo Carnazzo, presidente del Vol.Si – Volontariato Siciliano. 

Se nei primi due anni la manifestazione è stata organizzata davanti alla sede della Casa del Volontariato di Librino, quest’anno la rete sociale ha optato per i locali dell’oratorio Giovanni Paolo II di viale Grimaldi, volendo spostare l’attenzione anche nell’altra parte del quartiere, vicino San Giorgio. Tema scelto per quest’anno, “la magia dell’incontro”, per sottolineare l’importanza di aggregarsi in quartieri che tendono a vivere i rapporti stessi in verticale, come da urbanistica che li contraddistingue, con pochi spazi d’incontro se non quelli creati dalle realtà sociali e parrocchie presente a Librino. 

- Martedì, 31 Luglio 2018 18:10
D'ESTATE A LIBRINO

D'ESTATE A LIBRINO

Si svolgerà domani, 24 luglio, la manifestazione D’estate Librino: arrivata alla terza edizione, nasce dalla volontà di rilanciare i valori della solidarietà, della partecipazione attiva dei cittadini e della cultura del bene comune all’interno di un quartiere, quello di Librino, noto per la necessità di interventi istituzionali e del privato sociale, attraverso la creazione di un clima festoso e di animazione socioculturale rivolto ai bambini e alle famiglie del quartiere. Se nei primi due anni la manifestazione è stata organizzata davanti alla sede della Casa del Volontariato di Librino, quest’anno la rete sociale ha voluto spostare l’attenzione nell’altra parte del quartiere vicino anche il quartiere San Giorgio e ai locali della VI municipalità.

Il tema di quest’anno è “la magia dell’incontro”, per sottolineare l’importanza di aggregarsi in un quartiere che vive i rapporti in verticale, con pochi spazi d’incontro se non quelli creati dalle realtà sociali e parrocchie presente a Librino. La Rete sociale organizzatrice è composta da Associazioni di Volontariato, sportive, culturali, di promozione sociale ed Enti Religiosi che hanno deciso già da diversi anni di lavorare insieme per il quartiere:

- Lunedì, 23 Luglio 2018 15:16
CERCHIAMO GIOVANI ....

- Mercoledì, 11 Luglio 2018 16:42
Amare è Servire, Concerto di beneficenza

- Mercoledì, 11 Luglio 2018 15:53
“Legalità, non violenza e… volontariato”: da Pozzallo impegni condivisi tra scuola, istituzioni e volontariato

“Legalità, non violenza e… volontariato”:

da Pozzallo impegni condivisi tra scuola, istituzioni e volontariato

 "Legalità, non violenza… volontariato”: un convegno dai temi particolarmente attuali e delicati quello organizzato dal Distretto Ragusa 1 delle reti di volontariato afferenti al Centro di Servizio per il Volontariato Etneo nel pomeriggio dello scorso 3 luglio a Pozzallo, nei locali dell’Istituto comprensivo A. Amore di viale Papa Giovanni XXIII. “Un pomeriggio importante, che ha consentito di comprendere quanto valga in termini di attività e di contrasto alla violenza di genere o al cyberbullismo la fondamentale capacità di fare rete in sinergia tra istituzioni, forze dell’ordine e volontariato. Una pagina molto bella scritta al volontariato, che è riuscito a sensibilizzare la cittadinanza rispetto all’importanza di creare momenti di formazione per tutti coloro che sono chiamati ad agire in favore dei minori o comunque delle fasce a rischio di violenza” - hanno affermato concordi Paolo Santoro, presidente Assod Onlus, e il moderatore Santo Carnazzo, presidente del Vol.Si – Volontariato siciliano. Lo stesso Carnazzo nel corso dell’iniziativa ha sottolineato, a proposito del ruolo svolto dalle reti di soccorso nella storia, l’importanza di un’integrazione operativa tra le istituzioni e la società civile adeguatamente formata.

Particolarmente impostato sulla necessità di applicare sinergie virtuose in termini di rete tra volontariato e istituzioni anche l’intervento del presidente del Centro di Servizio per il Volontariato Etneo, Salvo Raffa, il quale ha incoraggiato calorosamente il volontariato a incontrare e intercettare gli attori istituzionali, evidenziando la virtuosità di una sinergia possibile tra scuola, agenzie educative associazioni in grado, come nel caso del convegno, di dare un segnale completo e di utilità collettiva a favore tematiche quotidiane e urgenti. Rilevante, per il presidente del CSVE, la scelta di Pozzallo quale sede del convegno: già luogo di nascita di Giorgio La Pira, padre costituente e sindaco di Firenze noto per le sue lotte a favore della pace e della non violenza, del quale proprio lo scorso 5 luglio Papa Francesco ha riconosciuto la “venerabilità” per le virtù eroiche, Pozzallo rappresenta una delle porte d’Europa simbolo di un’accoglienza che coinvolge le reti di volontariato nel segno dell’accoglienza e della non violenza.

Nell’intervento di Veronica Veneziano, dirigente scolastico dell’istituto ospitante, la soddisfazione in merito all’esperienza particolarmente positiva che ha visto i giovani impegnati nel servizio civile, attraverso Asssod e il mondo del volontariato, dedicarsi i ragazzi della scuola sia accompagnandoli tramite il progetto Pedibus, sia assisterli in attività postscolastiche. Per la preside, il volontariato dimostra così di rappresentare una risorsa nel processo di formazione dei ragazzi, sostenendo e aiutando il mondo della scuola che così, svolgendo un ruolo essenziale per la crescita dei giovani, raccoglie i frutti di una sinergia ben congegnata sul territorio. Altro taglio complementare quello offerto da Vincenzo Saito, magistrato in quiescenza già in servizio presso il tribunale di Ragusa, il quale si è soffermato sul’importanza del valore della famiglia e della scuola, essenziali agenzie educative che sul piano dello sviluppo di una cultura della legalità risultano fondamentali: all’interno del suo intervento, uno sguardo critico sulla cosiddetta “messa alla prova”, qualora la pena non sufficientemente espiata in maniera completa non si accompagni a politiche di educazione e prevenzione realizzabili solo se vi sono solide basi che nella società civile che aiutano attivamente la formazione sul territorio. Arricchente anche il contributo offerto dalle forze dell’ordine, nelle persone di Francesco Giacomo Ferrante, comandante della compagnia carabinieri di Modica, soffermatosi sul tema del bullismo e sulla necessità della prevenzione, e di Mariachiara Soldano, comandante del nucleo operativo radiomobile dei carabinieri di Ragusa, soffermatasi invece sulla prevenzione della violenza di genere, l’importanza della denuncia, dell’ascolto e della rete di volontariato, che sul territorio può raccogliere le istanze delle vittime e inoltrarle alle forze dell’ordine, contribuendo così in qualità di società civile a difendere quelle donne vittime di violenza spesso bloccate da paura o solitudine. Un convegno partecipato e di qualità che ha visto la partecipazione di numerosi giovani, attenti ed emozionati nel vedere il video realizzato dai volontari dell’Assod.

 

- Sabato, 07 Luglio 2018 14:10
Immigrazione in Sicilia tra accoglienza, legalità e procedure: gli impegni dell’assessore Razza con il volontariato

 Immigrazione in Sicilia tra accoglienza, legalità e procedure: 

 gli impegni dell’assessore Razza con il volontariato

 

Fenomeno migratorio tra accoglienza, legalità e umanità, emergenza sanitaria e gestione condivisa con la Regione Sicilia, questi i caldissimi temi posti dalla tavola rotonda che ha visto FederMisericordie dialogare con l’assessore regionale alla Salute, Ruggero Razza, trovando sintesi e indirizzi per una più efficace collaborazione in termini di pianificazione. 

Un incontro atteso e franco, che ha visto, insieme al presidente del coordinamento delle Misericordie catanesi, Alfredo Distefano, ben 25 presidenti di associazioni di volontari afferenti allaFederMisericordiee una corposa rappresentanza di importanti associazioni impegnate in ambito sanitarioper l’area metropolitana di Catania, prendere parte a una tavola rotonda che ha rimarcato le principali criticità legate alla gestione dell’immigrazione nella Sicilia Orientale, prima porta d’Europa quanto ad afflussi. Emergenza sanitaria, legalità e situazione operativa delle misericordie i punti più dibattuti posti all’attenzione dell’assessore Ruggero Razza da parte in particolare di Santo Carnazzo, medico e presidente del Vol.Si – Volontariato Siciliano, Mario Raspagliesi, presidente del coordinamento di volontariato catanese, Armando Paparo, presidente di FederMisericordie Sicilia, Isabella Bartoli, direttrice della centrale operativa del 118, Luigi Corsaro, presidente regionale della Croce Rossa.

Tre, in sintesi, le sfide condivisein prospettiva tra le reti del volontariato e l’istituzione, per le quali l’assessore Razza si è impegnato a offrire la collaborazione della Regione Sicilia: la necessità di attrezzarsi adeguatamente ad affrontare le impellenti emergenze sanitarie dei migranti soprattutto attraverso criteri di uniformità di linguaggi, procedure e modalità di intervento dei volontari e delle associazioni del terzo settore che, si occupano di sanità e, argomento di scottante attualità, dei primi contatti con i migranti; un riconoscimento che, in tempi di riforma del Terzo settore, veda effettivamente uniformare il percorso di formazione dei volontari al fine consentire loro di gestire le emergenze e dialogare con le diverse realtà associative e istituzionali; fare ordine nel settore delle autorizzazioni sanitarie, dal momento che ad oggi, nella regione, ogni Azienda sanitaria provinciale tende ad operare secondo pressi diversa a seconda del territorio di competenza, per le quali l’assessore si è impegnato a monitorare e studiare come uniformare le procedure di applicazione di una normativa regionale.

- Giovedì, 05 Luglio 2018 15:19
LA RESPONSABILITA' PER L'ALTRO

- Mercoledì, 04 Luglio 2018 17:06
"Legalità, non violenza e volontariato": convegno a Ragusa il 3 luglio


"Legalità, non violenza e volontariato": convegno a Ragusa il 3 luglio

“Legalità, non violenza… volontario”: un titolo particolarmente delicato per le sue tematiche di interesse quotidiano, quello scelto dal Distretto Ragusa 1 delle reti di volontariato afferenti al Centro di Servizio per il Volontariato Etneo per il convegno che avrà luogo il prossimo 3 luglio a Pozzallo dalle ore 16 nell’Istituto comprensivo A. Amore di viale Papa Giovanni XXIII.

Nell’occasione, dopo i saluti iniziali di Paolo Santoro, presidente Assod Onlus, e del presidente del CSVE, Salvo Raffa, interverranno Veronica Veneziano, dirigente scolastico dell’istituto ospitante, Vincenzo Saito, magistrato in quiescenza già in servizio presso il tribunale di Ragusa, Francesco Giacomo Ferrante, comandante della compagnia carabinieri di Modica,Mariachiara Soldano, comandante del nucleo operativo radiomobile dei carabinieri di Ragusa, seguiti dalle conclusioni di Santo Carnazzo, presidente del Vol.Si – Volontariato siciliano.

“Come associazioni di volontariato del Distretto Ragusa 1 – afferma Santoro - riteniamo particolarmente importante approfondire con figure di esperienza complementare queste tematiche di attualità, a nostro avviso fondamentali, soprattutto in un momento di trasformazione e di piena riforma per gli enti del terzo settore, che necessitano certamente di avere occasioni di approfondimento rispetto a questi argomenti sensibili. Le nostre reti di volontariato, pur in un momento di trasformazione con il terzo settore – evidenzia - non possono prescindere dalla riflessione e dall’applicazione di valori di legalità e non violenza, punti cardine che devono restare sempre attuali e presenti nelle nostre attività quotidiane”.

- Venerdì, 29 Giugno 2018 11:01
Declinazione Donna

Declinazione Donna

Nell'ambito delle attività dello Sportello Ascolto presso la Comunità Madonna della Tenda, la dott.ssa Margherita Matalone e la dott.ssa Carmela Borzì, Sociologhe, concludono, prima della pausa estiva, un percorso formativo avviato negli anni a favore delle donne ospiti della struttura, dei volontari e degli studenti che a titolo di Alternanza Scuola Lavoro prestano la loro collaborazione.

L'incontro rappresenta una delle azioni di "Pianeta Venere" e si terrà giorno 29 giugno alle ore 16.30 nella sede della Comunità, via Patellazza, 15 Acireale.

Saranno trattati i temi relativi alla Carta dei diritti della Bambina, il significato e la motivazione di tale documento; e la rilevanza del Lavoro di squadra in particolare per le donne, negli ambiti sociale e professionale, con uno specifico per la relazione d'aiuto. 

Si ringraziano Suor Alfonsina, Suor Rosalba, Suor Lucia, l'Assistente sociale Rita Penna, la prof.ssa Luisa Manusè referente per il Liceo Gulli e Pennisi, il prof. Turi Consoli con Akis Regale. 

 

- Martedì, 26 Giugno 2018 12:59
CHIUSURA casa del volontariato di Librino

Oggi, mercoledì 20 giugno il punto operativo di Librino, solo per la mattina sarà chiuso.

- Mercoledì, 20 Giugno 2018 09:23
Ragusa, Campi di volontariato

- Martedì, 19 Giugno 2018 08:14
Catania 2, 3, 4, 5 e 6 convocazione Assemblea dei Distretti

                                                                                                                                                                  A tutte le OdV e le Reti di Volontariato dei distretti

                                                                                                                         “Catania 2”, “Catania 3”, “Catania 4”, “Catania  5”, “Catania  6”

Gent.mi Presidenti,

Il Centro di Servizio per il Volontariato Etneo, visto lo Statuto, invita tutte le O.d.V. e le Reti di Volontariato, operanti nei Distretti Territoriali  del Volontariato  “Catania 2”, “Catania 3”, “Catania 4”, “Catania 5” e “Catania 6” alla prima assemblea del distretto per l’anno 2018  che si terrà:

Martedì 19 giugno alle ore 18.30

presso la Casa del Volontariato di Librino del CSVE, sita in Viale Castagnola n. 7  -  Catania, adiacente la Parrocchia Resurrezione del Signore di Librino.

 

Il Coordinatore Territoriale del CSVE

 Maria Letizia Altavilla

 

 

- Mercoledì, 13 Giugno 2018 08:19
CATANIA: ANCHE LO STRALUDOBUS ALLA “FIERA IN FESTA” DI PIAZZA CARLO ALBERTO

10 GIUGNO, CATANIA: ANCHE LO STRALUDOBUS ALLA “FIERA IN FESTA” DI PIAZZA CARLO ALBERTO

 

Animazione di strada, giochi e laboratori: in Piazza Carlo Alberto tante iniziative per bambini e famiglie organizzate da Talità Kum. L’Associazione è attiva nel quartiere Librino e rappresenta un’eccellenza a livello nazionale: fa parte infatti di un network di servizi alla prima infanzia sostenuto attraverso il Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile.

Alla “Fiera in Festa” - che avrà inizio alle ore 17.00 e terminerà alle ore 23.00 - anche stand, danze, cibo etnico con le comunità straniere che abitano la zona del mercato “Fera ‘o Luni”.

 

Catania, 8 giugno 2018. Ci sarà anche l’Associazione Talità Kum con il suo Straludobus alla “Fiera in festa” di domenica 10 giugno in Piazza Carlo Alberto a Catania. Bambini e famiglie saranno coinvolti in giochi che riprendono la tradizione popolare: giochi di equilibrio, di lancio, di strategia,di movimento e di ingegno.Ma non solo. La “Fiera in Festa”, organizzata dalla Basilica Santuario Parrocchia Maria Santissima Annunziata al Carmine, darà vita a un pomeriggio e a una serata di festa per tutti gli abitanti della zona del mercato “Fera ‘o Luni”. “L’iniziativa, giunta alla quarta edizione - racconta Angelo Giuffrida, Coordinatore Liturgico del Santuario - è un’occasione di festa per tutti gli abitanti del quartiere e un’occasione di integrazione con le persone straniere che vivono qui, in particolare cinesi, cingalesi e mauriziani. Ci saranno stand, danze popolari e cibo etnico, con i volontari della parrocchia e le comunità straniere protagonisti”.

 

La presenza di Talità Kum alla Festa sarà anche occasione per presentare il progetto nazionale “Servizi 0-6: passaporto per il futuro” promosso dalla Fondazione Mission Bambini in 8 regioni e selezionato da Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile. L’Associazione Talità Kum è infatti partner del progetto, a testimonianza della qualità e dell’importanza del lavoro svolto in questi anni per i bambini e le famiglie del quartiere Librino.

 

“La nostra associazione - racconta Giuliana Gianino, responsabile di Talità Kum - offre dal 2007 servizi gratuiti per minori a Librino. Nel  quartiere ci sono molti casi di minori di età tra 0 e 6 anni con gravi problematiche,nelle diverse aree dello sviluppo: linguaggio, comportamento, gestione dell’autonomia.  Nonostante la domanda sia alta, le famiglie non riescono ad accedere ai servizi sanitari in quanto le liste di attesa in città sono molto lunghe. Al contrario con il nostro lavoro abbiamo visto in questi anni che un intervento precoce e immediato può prevenire e orientare la crescita in modo positivo”.

 

Talità Kum è ormai un punto di riferimento per oltre 400 famiglie di Librino.Ora grazie al progetto nazionale “Servizi 0-6: passaporto per il futuro”, l’Associazione potrà ampliare la gamma dei servizi. “Offriremo innanzitutto un nuovo servizio pomeridiano ai bambini dai 3 ai 5 anni – continua Giuliana Gianino. Bambini che la mattina frequentano la scuola dell’infanzia pubblica, ma per i quali nel quartiere al pomeriggio non ci sono servizi dedicati. Eppure la domanda da parte delle famiglie è alta, anche perché molte vivono gravi difficoltà economiche e sociali. Ai bambini proporremo laboratori finalizzati a rispondere in modo specifico a determinati bisogni evolutivi: psicomotori, pregrafismo e bisogni emotivi, come ad esempio la gestione dell’aggressività”.

 

L’obiettivo di medio termine è creare un vero e proprio polo multifunzionale per la presa in carico di minori con disturbi psicologici. “Grazie al progetto abbiamo già avviato incontri di gruppo e prese in carico individuali di logoterapia, psicomotricità e ascolto psicologico per le famiglie con personale specializzato – conclude Giuliana Gianino. Il costo dei servizi è modulato al reddito e abbiamo previsto comunque un’affluenza principale gratuita da parte di chi vive nel quartiere e quindi ha possibilità economiche limitate”.

 

Il progetto nazionale di Mission Bambini, che coinvolge 12 partner tra nidi e scuole per l’infanzia in 8 regioni (Lombardia, Piemonte, Lazio, Campania, Puglia, Calabria, Sicilia e Sardegna), ha l’obiettivo di offrire in tre anni opportunità educative di qualità ad oltre 1.500 bambini di età 0-6 anni appartenenti a famiglie in difficoltà. Grazie ai nuovi fondi sarà possibile aumentare il numero di posti disponibili, in particolare quelli riservati a famiglie in difficoltà con retta agevolata o gratuita, e verrà estesa la fascia oraria di apertura delle strutture. Ma non solo: attraverso il progetto ci si occupa anche dei genitori, per farli sentire parte di una comunità che li accompagna nella crescita dei figli, con l’obiettivo di contrastare efficacemente sia la povertà materiale sia quella educativa e la loro trasmissione di generazione in generazione. In tema di povertà minorile infatti la situazione in Italia è allarmante: secondo gli ultimi dati Istat più di 1 minore su 10 vive in povertà assoluta, pari a oltre 1,3 milioni di bambini e ragazzi. L’incidenza del fenomeno è triplicata in poco più di 10 anni. 

 

L’appuntamento con la “Fiera in Festa” e lo Straludobus dell’Associazione Talità Kum è per domenica 10 giugno in Piazza Carlo Alberto a Catania, dalle ore 17.00 alle ore 23.00. Per ulteriori informazioni: email info@talitakumcatania.org.

 

- Sabato, 09 Giugno 2018 16:43
CSVE - Corso di formazione ADDETTO ANTINCENDIO

 

ISCRIZIONI CHIUSE PER AVVENUTO RAGGIUNGIMENTO DEL NUMERO MASSIMO DEI PARTECIPANTI

 

Corso di formazione

ADDETTO ANTINCENDIO

Sabato 30 giugno 2018 ore 9.00 – 13.00

Sede: Parrocchia Sacra Famiglia- Viale dei Comuni n. 14, Siracusa

Il Corso intende Fornire le conoscenze necessarie a ricoprire l’incarico di addetto alla squadra antincendio secondo quanto previsto dal D.M. 10/03/98.

Programma Antincendio

Corso per addetti antincendio in attività a rischio di incendio basso

1) L'incendio e la prevenzione:
– Principi della combustione;

– prodotti della combustione;
– sostanze estinguenti in relazione al tipo di incendio;
– effetti dell'incendio sull'uomo;
– divieti e limitazioni di esercizio;
– misure comportamentali.

2) Protezione antincendio e procedure da adottare in caso di incendio:

 – Principali misure di protezione antincendio;
– evacuazione in caso di incendio;
– chiamata dei soccorsi.

3)  Presa visione e chiarimenti sugli estintori portatili:
– istruzioni sull'uso degli estintori portatili effettuata o avvalendosi di sussidi audiovisivi

PER ISCRIVERTI CLICCA QUI

Notizie utili:

Il corso è riservato esclusivamente ai Volontari delle OdV della Provincia di Siracusa e Ragusa.

Per favorire l’accesso a tutte le organizzazioni di volontariato saranno ammessi max due volontari per Associazione.

Il corso sarà attivato al raggiungimento del numero minimo di 15 iscritti e fino ad un massimo di 30. Il corso ed i relativi servizi offerti sono interamente gratuiti.  Sarà rilasciato attestato di partecipazione solo a coloro che avranno preso parte al 100 % della giornata formativa.

 

- Giovedì, 07 Giugno 2018 10:52
SIRACUSA: Giornata di solidarietà

- Martedì, 05 Giugno 2018 12:04
Avviso disponibilità per il conferimento d’incarico professionale di Giornalista Responsabile di Ufficio Stampa e Comunicazione

Avviso disponibilità per il conferimento d’incarico professionale di Giornalista Responsabile di Ufficio Stampa e Comunicazione

Si rende noto che in esecuzione alla delibera del direttivo del 09 maggio 2018, è indetto Avviso per la disponibilità a ricoprire incarico professionale di “Giornalista responsabile di ufficio stampa e comunicazione” nell’ambito delle attività istituzionali del Centro di Servizio per il Volontariato Etneo.

Il rapporto di collaborazione esterna è instaurato ai sensi degli artt. 2222 e 2229 e seguenti del Codice Civile.

Oggetto dell’incarico

L’incarico consiste nel curare i canali di comunicazione ed i collegamenti con gli organi di informazione in stretta collaborazione con la struttura, assicurando il massimo grado di trasparenza, chiarezza e tempestività delle comunicazioni da fornire nelle materie di interesse della rete del CSVE.

L’incarico ha per oggetto lo svolgimento delle attività di seguito indicate, a titolo esemplificativo e non esaustivo:

1. Raccolta di informazioni ed eventuale supporto relative alle attività significative del Centro di Servizio per il Volontariato Etneo e dagli Enti del Terzo Settore, al fine della elaborazione di comunicati stampa, articoli, testi giornalistici utili alla promozione attraverso i siti internet,  attività di editing e scrittura idonea anche sui canali social del CSVE e di altre forme comunicative di volta in volta individuate strategicamente, secondo prestabilita pianificazione della comunicazione;

2. Raccordo con il responsabile del sito WEB del CSVE per utilità di aggiornamento con particolare riferimento, anche se non esclusivo, alle sezioni: News, Avvisi o Altro;

3. Supporto agli ETS tramite possibili occasioni di formazione;

4. Contatti con la stampa, eventuale organizzazione di conferenze stampa e relativo materiale utile ai colleghi operatori dei media, per la presentazione di eventi ed attività di volontariato significative; supporto per eventuali altre iniziative promozionali come la diffusione dell’immagine e dell’attività del CSVE e delle Associazioni da esso censite, presso tutti gli Organi di informazione, social e network, al fine di raggiungere una stabile e continua presenza dell’informazione sulla attività e le iniziative del mondo del volontariato e del terzo settore;

5. Partecipazione ad assemblee, eventi o manifestazioni su richiesta dei coordinatori della rete del CSVE, che richiedano la redazione di articoli, comunicati stampa o post;

6. Gestione dell’archivio stampa;

7. Raccolta e gestione del materiale fotografico degli eventi;

8. Costruzione, diffusione e gestione della presenza istituzionale del CSVE sui principali social network, ai fini della disseminazione e valorizzazione dei contenuti operativi.

Requisiti di partecipazione

Costituiscono requisiti di ammissione alla selezione:

a) possesso della cittadinanza italiana o di uno stato della UE;

b) godimento dei diritti politici e civili;

c) non aver riportato condanne penali che impediscano, ai sensi delle vigenti disposizioni in materia, la costituzione di rapporti di lavoro;

d) non avere procedimenti penali in corso;

e) possesso della patente di guida di tipo B;

f) avere l’idoneità fisica all’impiego;

g) la non sussistenza di situazioni, anche potenziali, di conflitto di interesse con il Centro di Servizio per il Volontariato Etneo (art. 53 comma 14 del D. Lgs. 165/2001);

h) laurea specialistica o magistrale; eventuali titoli postlaurea costituiscono elementi di maggiore valore in sede di valutazione di conferimento dell’incarico da parte del CSVE;

i) essere iscritto all’Albo dei Giornalisti, elenco pubblicisti o professionisti: essere nell’elenco professionisti costituisce elemento di maggiore valore in sede di valutazione di conferimento dell’incarico da parte del CSVE. Un’esperienza almeno decennale comprovata dall’iscrizione all’albo dei giornalisti costituisce ulteriore elemento di preferenza;

l) comprovata esperienza almeno quinquennale nella comunicazione istituzionale di organismi del Terzo settore;

m) eventuali pubblicazioni, in termini di saggi, dossier o tesi di laurea, relative al mondo del terzo settore, costituiscono elemento di maggiore valore in sede di valutazione di conferimento dell’incarico da parte del CSVE

n) esperienze di volontariato o servizio civile volontario costituiscono elemento di maggiore valore in sede di valutazione di conferimento dell’incarico da parte del CSVE;

o) possedere la qualità di libero professionista, in possesso di partita IVA;

Coloro che sono interessati a partecipare devono presentare apposita domanda di partecipazione indirizzata al Centro di Servizio di Volontariato Etneo, corredata di curriculum formativo e professionale, in formato europeo, datato e firmato che assume valore di autocertificazione per le dichiarazioni in esso contenute (art. 46 e 47 del D. Lgs. 445/2000).

Tutti i requisiti di ammissione devono essere posseduti alla data di scadenza del termine di presentazione delle domande di partecipazione.

Il candidato dovrà altresì dichiarare la propria immediata disponibilità all’assunzione dell’incarico che si intende conferire, affinché non sussistano impedimenti allo svolgimento dell’incarico a partire dal giorno seguente rispetto al conferimento dello stesso.

Le domande, redatte in carta semplice sul modello a seguire scorrendo la pagina, firmate, a pena di esclusione, corredate da copia del documento d’identità in corso di validità e da curriculum vitae (redatto nelle modalità sopra indicate), completo di titoli, esperienze ed ogni altro elemento che si ritenga utile ai fini della selezione, dovranno essere presentate entro e non oltre il 10/06/2018 mediante casella personale di Posta Elettronica Certificata (P.E.C.) – intestata al candidato – esclusivamente in un unico file formato PDF - all’indirizzo Pec di Posta elettronica del Csve: csvetneo@pec.it      

Il candidato dovrà indicare nell’oggetto della PEC la dicitura: “Avviso per il conferimento d’incarico professionale di Giornalista responsabile di Ufficio Stampa e comunicazione”, pena esclusione.

La validità della mail è subordinata all’utilizzo da parte dei candidati della casella di posta elettronica certificata PERSONALE, dichiarandolo nella mail con cui invia la documentazione. Il termine fissato per la presentazione delle domande è perentorio e pertanto non è ammessa la presentazione di documenti oltre la scadenza del termine per l’invio della domanda ed è priva di effetto la riserva di presentazione successiva eventualmente espressa dal candidato.

IL CSVE non assume responsabilità alcuna nel caso di irreperibilità presso l’indirizzo comunicato, nè per la dispersione di comunicazioni dipendenti da inesatta indicazione del recapito da parte del concorrente, oppure da mancata o tardiva comunicazione della variazione dell’indirizzo indicato nella domanda, nè per eventuali disguidi imputabili a fatti di terzi, caso fortuito o forza maggiore.

Modalità di svolgimento dell’incarico

L’incarico avrà la durata di mesi 6 prorogabili, decorrenti dalla data di sottoscrizione dell’incarico.

L’incaricato in particolare:

a) svolgerà la propria attività senza vincolo di subordinazione, ma coordinandosi con il CSVE, in particolare con il legale rappresentante;

b) dovrà fornire un recapito telefonico, cellulare, e.mail, contatto skype idoneo a garantire la propria reperibilità e garantire la disponibilità a partecipare a riunioni, ed eventi ed iniziative anche in orario serale e in giorni festivi;

c) è tenuto ad osservare il segreto professionale, è libero di assumere altri incarichi, nonché di effettuare prestazioni per altri committenti.

Valutazione

Per la valutazione delle domande e dei curricula pervenuti, l’esperienza professionale è valutata ad insindacabile giudizio dal CSVE.

L’incarico sarà conferito su delibera del direttivo, sulla base della valutazione suddetta.

Il Csve si riserva la facoltà di non affidare l’incarico in quanto il presente avviso ha il solo obiettivo di reperire le diverse disponibilità in tal senso.

 

 SCARICA IL MODULO DI DOMANDA

 

- Giovedì, 31 Maggio 2018 18:13

Incontri formativi: Avulss di Acireale

“Nell’ambito dei propri incontri formativi, mercoledì 8 novembre L’Avulss di Acireale incontrerà la dottoressa Adele D’Anna, Assessore alle Politiche Sociali, Pubblica Istruzione e Pari Opportunità del Comune di Acireale, sul tema: “Lo stato attuale e le prospettive dei servizi sociali”. Sede dell’incontro via Genuardi 42, c/o Casa Accoglienza San Camillo; orario 16.30 – 18.00.”

Gli interessati sono invitati a partecipare all’incontro.

                                                                                                                                                                                  Salvatore Pulvirenti

Segui il CSVEtneo

Questo sito utilizza cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Per maggiori informazioni o negare il consenso, leggi l'informativa. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.