Centro di Servizio per il Volontariato Etneo - "Tuttu u munnu è paisi": CSVE e Mani Tese per economia circolare e inclusione sociale

"Tuttu u munnu è paisi": CSVE e Mani Tese per economia circolare e inclusione sociale

"Tuttu u munnu è paesi!", espressione nota e identitaria in Sicilia, è il titolo scelto per la festa della federazione Mani Tese che si terrà a Catania dal 27 al 29 settembre, nei 55 anni dalla fondazione dell'associazione e Ong che dal 1964 si batte per combattere le ingiustizie nel mondo. L'iniziativa traduce l'unità di intenti tra le realtà locali di Mani Tese, recentemente riunitesi in federazione, per "dare voce a un mondo inclusivo, aperto e sostenibile in grado di affrontare le sfide globali del nostro tempo". Si tratterà di tre giorni di eventi incentrati sull'inclusione sociale e l'economia circolare, due leve fondamentali per l'impegno pluridecennale di Mani Tese per rispondere alle sfide del terzo millennio e collegare una visione globale della giustizia con l'attivazione sui territori delle persone e delle comunità.
 
L'iniziativa si terrà a FIERI, la Fabbrica interculturale ecosostenibile del riuso, luogo simbolo sorto nel 2015 dalla volontà di 13 realtà, fra cui Mani Tese Sicilia, con lo scopo di promuovere co-integrazione e creare opportunità lavorative per i migranti nelle situazioni post accoglienza, nonché per i giovani disoccupati in condizioni di marginalità sociale ed economica. "Fieri è nella periferia di Catania - afferma Antonio D'Amico di Mani Tese Sicilia - in uno di quei quartieri considerati difficili, dove le buone pratiche di rispetto ambientale sono meno diffuse e dove è più facile che ci sia diffidenza verso i migranti Oggi è lì a mostrare che non è impossibile cambiare le proprie abitudini, che può esistere un luogo dove integrazione e pratiche di sostenibilità si uniscono riuscendo a creare un modello di lavoro innovativo, inclusivo e sostenibile".

La festa prevede tre giorni di iniziative aperte al pubblico fra cui laboratori di riuso ed economia circolare, Migrantour, passeggiate urbane interculturali, Arte Migrante e due serate (Welcome! e Sirinata Sapurusa) per cenare insieme e godere di spettacoli e concerti. Sabato 28 settembre è previsto il convegno pubblico “Diritti oltre i confini – La cooperazione internazionale per un mondo senza frontiere”: il convegno, organizzato in collaborazione con l'area promozione del Centro di Servizio per il Volontariato Etneo, si svolgerà al Monastero dei Benedettini (Sala Coro di Notte) dalle 9.30 alle 13.30 e vedrà la presenza di numerosi ospiti fra cui Pietro Bartolo, medico ed eurodeputato, Fulvio Vassallo Paleologo, docente di Diritto di asilo presso Università di Palermo, Sara de Simone, presidente di Mani Tese e Ugo Biggeri, presidente di Etica SGR.
 
Il convegno sarà trasmesso in streaming sulla pagina Facebook di Mani Tese.
 
Top
Questo sito utilizza cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione, consideriamo che accetti il loro uso. Per maggiori informazioni o negare il consenso, leggi informativa…