Centro di Servizio per il Volontariato Etneo - Formarsi a una finanza etica: a Librino gli studenti del "Ruiz" di Augusta
Formarsi a una finanza etica: a Librino gli studenti del "Ruiz" di Augusta
 
Un'altra tappa tra le molteplici attività del settore promozione del Centro di servizio per il volontariato etneo volte ad approfondire tra giovani e giovanissimi le tematiche legate allo sviluppo sostenibile e alla finanza etica, nell'ambito dei progetti di promozione del volontariato giovanile promosse dal CSVE insieme alle associazioni Misericordia e Buon Samaritano di Augusta (Siracusa): lunedì 18 novembre, gli studenti dell'istituto "Ruiz" di Augusta sono stati accolti nella Casa del volontariato di Librino dai responsabili del progetto per il CSVE, Melania Manduca e Marco Gurrieri, insieme ai volontari impegnati nel Servizio Civile. I ragazzi hanno avuto modo di visitare la sede e contestualizzare meglio i temi generali legati alla finanza etica, ossia quell'approccio al mondo finanziario che, oltre ai tradizionali metodi di valutazione, stabilisce come e dove allocare risorse in base soprattutto a valutazioni etiche o morali, indipendenti cioè dall'analisi prettamente finanziaria del rapporto costi/benefici, in modo da verificare sempre le ricadute su un'economia reale che concorra a felicità  e benessere collettivo. Nell'occasione, è stata offerta ai ragazzi la presentazione del modello innovativo costituito in questa direzione da Banca Popolare Etica, istituto bancario appena ventennale, pionieristico per una serie di peculiarità etico-finanziarie illustrate ai ragazzi da Renato Camarda, coordinatore del Gruppo di intervento territoriale dei soci attivi nella Sicilia Nord Est per Banca Etica, il cui il significativo slogan è  "L'interesse più alto è quello di tutti".

 
Top
Questo sito utilizza cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione, consideriamo che accetti il loro uso. Per maggiori informazioni o negare il consenso, leggi informativa…